Trovare tutti i semi korok

Jojo’s Bizarre Adventure All Star Battle

jojo bizzarre adventure cover

Scheda gioco

Uscito il:
25/04/2014
Piattaforma:
Generi:
Developer:
CyberConnect 2
Publisher:
Bandai
Sito:
Sito ufficiale

Voto redazione

7.0

Galleria

Sto iniziando ora a riscoprire il mondo di Jojo e delle sue “bizzare avventure” e devo ammettere che solo ora capisco che avrei dovuto, senza alcun dubbio, cominciare già qualche anno fa. Gli anni ’90 però sono stati davvero saturi di manga e anime shonen e, come tutti sappiamo, nel momento in cui ci sono moltissimi prodotti simili uno finisce per affermarsi come il principale. Va da sé quindi che i manga più popolari come Dragonball e compagnia, hanno completamente oscurato il palco scenico di questa categoria. Comunque però si è formata una foltissima funbase intorno a quello che oggi è finalmente diventato un videogioco di tutto rispetto, dei fan accaniti che non vedevano l’ora di vedere su schermo e di poter giocare al gioco di uno dei manga che più hanno letto in passato.

Il lavoro è stato affidato ai ragazzi di CyberConnect2 che, per la prima volta, si sono fissati l’obiettivo di realizzare un picchiaduro tattico e, come non tutti si aspettavano, ce l’hanno fatta senza troppi problemi.

Il lancio: Disastroso in Oriente e Fabulous in Occidente

jojo all stars battle

In realtà qualche problema nella realizzazione di Jojo All Star Battle i ragazzi di CyberConnect2 lo hanno incontrato. Circa un anno fa, più precisamente il 29 Agosto 2013, il gioco fu rilasciato in Giappone, senza però riscuotere un particolare successo. I problemi vi erano e ce ne erano davvero tanti. In primo luogo i personaggi erano sbilanciatissimi e questo fece subito catalogare quello che si proponeva come un “picchiaduro strategico” come un semplice titolo mediocre voglioso di vendere solo grazie al fan-service.

Arrivato in Occidente ed in Italia il 25 Aprile 2014 invece la situazione è del tutto diversa. Il gioco presenta infatti, senza nemmeno il bisogno di scaricarle dalla rete, tutte le patch che furono rilasciate nel Levante, già pre-installate. I problemi sono quindi stati risolti ed ora è davvero considerabile un picchiaduro strategico divertente e con un buon livello di sfida, soprattutto se giocato con gli amici.

Modalità storia di Jojo All Stars Battle

jojo bizarre adventure ps3

Ciò che invece lascia un po’ perplessi è la modalità storia. Detto sinceramente i developer di CyberConnect2 poteva sfruttare l’occasione per poter realizzare uno tra i picchiaduri con le trame più lunghe, interessanti e incredibilmente profonde se diamo uno sguardo al manga. Tutta la grandiosità dell’inchiostro delle pagine a fumetti però viene semplicemente riassunta all’inizio di ogni combattimento, rimanendo così sullo stile classico di molti picchiaduro arcade. Appena iniziata la missione infatti comparirà un blocco di testo che, sicuramente, non avrai la voglia di leggere e, successivamente, ci verranno assegnati dei bonus o dei deficit in base al personaggio contro il quale stiamo combattendo.

Nonostante ciò gli eventi sono abbastanza fedeli al manga composto da 8 capitoli con protagonisti e avversari sempre differenti ma sempre, assolutamente ed incredibilmente Fabulous! Tutto è iniziato con Dio Brando, un vampiro malvagio antagonista del primo capitolo e, attraverso una serie infinita di combattimenti con il classico “ecco l’avversario più forte del precedente e più forte di tutti”, Araki introduce anche gli Stand, degli spiriti utilizzabili in combattimento i cui poteri assurdi potranno aiutarci in ogni situazione, pensati, realizzati e disegnati con una creatività unica del mangaka! Come detto prima però tutto questo, e pure gli altri 6 capitoli successivi sono diventati delle semplici stringe di testo e qui davvero si poteva fare di meglio.

Ma ricordo che l’obiettivo principale era quello di creare un gameplay solido e, devo ammetterlo, giocando ci si diverte davvero parecchio!

Un gameplay Bizzarro ma da Urlo!

jojo bizarre ps3

Il buon roster di ben 32 personaggi è solo la base di quello che è un titolo piacchiaduro dalle basi decisamente solide. Ogni personaggio potrà combattere in una delle quindi Battle Modes e questo, com’è facile immaginare, condizionerà tutte le sue mosse e caratteristiche. Troviamo i Vampiri, Dio Brando, gli uomini Pilastro, i combattenti capaci di ricaricare una particolare barra chiamata Heart Heat Gauge per sferrare poi attacchi devastanti, i combattenti a cavallo (sì, siamo decisamente impazziti 🙂 ) e gli Stand. Con gli Stand poi l’energia e la freneticità dei combattimenti raggiunge livelli indescrivibili. I combattenti con quest’abilità infatti potranno distaccarsi dalla loro proiezione spirituale in ogni momento e questo permette anche di fermare combo in modo del tutto inaspettato. Sempre le combo, in caso di necessità e per sicurezza, possono essere interrotte in ogni momento con una schivata, solo a costo di un po’ dell’energia accumulata colpendo l’avversario: ti assicuro che questo rende i combattimenti incredibilmente più impegnativi se giocati da giocatori esperti.

Il solido combat system è basato sulle combo chain e quindi sulla facile possibilità di proseguire ad attaccare anche con molti attacchi in successione, senza lasciare un secondo di pausa all’avversario. A differenza di altri picchiaduro che però soffrono proprio per questa caratteristica, Jojo’s Bizarre Adventure All Star Battle riesce a non avere problemi simili permettendo delle schivate repentine che permettono di rimettere tutto in discussione. Nonostante lo spazio sia in 2d, come un vero piacchiaduro tattico che si rispetti, sarà per la fluidità o sarà per la Fabulousness dei movimenti dei combattenti, ma subito ho avuto da sensazione di versatilità e ho creduto di poter schivare ogni mossa se prima mi sarei preparato per farlo.

Tutti gli altri elementi di gioco però non sono inventati dai ragazzi di CyberConnect2 ma semplicemente ripresi dai classici e capisaldi del Fighting Game come Marvel vs Capcom o Street Fighter. Il carisma è comunque unico non quindi per il gameplay che assolutamente non è qualcosa di mai visto prima, ma per tutto l’insieme, per come si presenta il titolo: dai personaggi allo stile grafico!

E’ naturalmente disponibile anche una modalità online che ti permetterà di sfidare giocatori online da ogni parte del mondo! In giappone vi era un sistema di microtransizioni decisamente eccessivo che fece perdere la pazienza anche ai fan ma ora “l’energia” che prima si pagava, si può ricaricare decisamente più velocemente.

Stile Superbo e caratteristiche teniche

jojo all stars battle

Come avrai sicuramente notato, più volte nella recensione ho utilizzato il termine “fabulous“. Mi riferivo al gioco in generale ma, soprattutto al suo stile. Il team CyberConnect2 è infatti riuscito con destrezza a rappresentare correttamente i personaggi mantenendone carisma e soprattutto le movenze. C’è poco da fare: può piacere o non piacere ma ha uno stile tutto suo, ed io personalmente lo adoro! Tutto è folle, sopra le righe ed incredibilmente colorato. Nonostante il cell shading in modelli dei personaggi sono molto dettagliati e spesso ci si perde nel guardare gli effetti di un determinato attacco o lo stile di un combattente. L’opera di Araki è stata ricalcata con una continua esplosione di colori, animazioni, scenari e personaggi assolutamente “bizzarri“!

Ciò che invece fa storcere il naso è sicuramente il livello tecnico del gioco che reste sempre fisso sui 30 fps, inspiegabilmente. Ottimi invece gli effetti sonori, le musiche ed il doppiaggio. Soprattutto quest’ultimo sarà amato moltissimo dai fan della serie.

CyberConnect2 è riuscita a superare la sfida ed a realizzare un titolo più che valido, nonostante si tratti del loro primo picchiaduro tattico. Il tutto è riassumibile con la parola Fabulous e con un'altra, presente anche nel titolo, Bizzarro, dall'inizio alla fine, dal primo personaggio all'ultimo, dalla prima folle animazione a quella di Dio Brando nella schivata. E' unico e divertente nonostante delle riprese dai capisaldi del picchiaduro ma ti assicuro che potrà piacerti anche se non sei un fan della serie: potrebbe essere la giusta occasione per avvicinartici! :)